Credo che ci voglia più tempo per leggere questo post che per imparare ad usare i nostri proiettori portatili.

Ci sono solo due cose che bisogna assolutamente ricordarsi:

A) che il proiettore caldo non va assolutamente mosso, perché si può spaccare la costosissima lampadina (programmate di spegnerlo 5 minuti prima della campanella, così dopo la campanella mentre raccattate tutte le vostre cose passano ulteriori 5 minuti e in tutto sono 10…)

B) che lo spinotto blu che si infila nella presa blu (si chiama presa WGA)  è tanto tanto delicato:  se si storce uno dei suoi dentini, addio proiettore!

A proposito: la presa WGA è blu e in questa foto del retro del proiettore si vede bene, mentre in basso si vede il grande alloggiamento della presa di alimentazione (il cavo che va alla corrente elettrica)

Dunque le tre operazioni velocissime da fare sono queste:

1) Collegare il proiettore e il computer (cavo con presa blu)

2) Infilare il cavo dell’alimentazione al proiettore e poi alla corrente. Accendere (il tasto d’accensione è giallo ed è posto in alto, ora ve lo mostro)

3) Accendere il computer. Alla fine i due apparecchi collegati sono messi così:

La messa a fuoco e la grandezza dell’immagine proiettata sul muro vanno regolati davanti, facendo ruotare le rotelline che si intravvedono qui (con la “W”):

Per spegnere il proiettore, premete il tasto di accensione due volte.

Annunci