Il nuovo sistema è semplicissimo. Prima, però, dovete procurarvi la password.

I docenti che prestano servizio solo in sede succursale sono un po’ penalizzati, perché l’unico modo per procurarsi la password è ANDARE IN SEGRETERIA DIDATTICA in sede CENTRALE.

Vi sarà consegnato un foglio con il “nome utente” e una password provvisoria (dovrete firmare all’atto del ritiro). Da questo momento, accedere al sistema è semplicissimo.

Aprite il vostro browser e digitate http://www.portaleargo.it (o cliccate qui).

Come prima cosa, dovrete cambiare la password. Noterete che la pagina Home del portale, sotto la bella intestazione colorata, presenta due finestre: una più grande a sinistra, intitolata “Portale programmi web”, e una piccolina a destra. In quest’ultima, sotto il titoletto “Utilità“, cliccate sul link “Gestione delle utenze“. Si aprirà una nuova pagina. Negli spazi appositi, inserite il vostro “nome utente” e la password forniti dalla segreteria: il sistema vi riconoscerà e vi darà il benvenuto. A questo punto, noterete che sotto il cerchio rosa dell’intestazione colorata è comparso un link “Cambio password”: il resto è intuitivo…

Una volta cambiata la password, tornate indietro alla pagina Home. D’ora in avanti, opereremo sempre dalla finestra grande sulla sinistra.

Per fortuna, esiste un manuale di istruzioni. Anzi ce ne sono più di uno, a seconda della complessità delle vostre funzioni. Quest’anno sono “semplice docente” (evviva!) e quindi mi leggerò il manuale più semplice, che è molto snello: 12 pagine in tutto, meno la copertina, meno le due pagine di indice e la pagina di introduzione, meno le pagine 7 e 8 che a occhio non ci riguardano… SEI pagine soltanto – scritte in grande, con le figure!!!

Ma dove sta questo manuale?

Cliccate sulla scritta azzurra “Argo Scrutinio Web”. Si aprirà una bella pagina tutta bianca. Sotto l’intestazione colorata ci sono due barre di menu: su quella inferiore ci sono delle icone (servono per le operazioni di immissione voti); su quella superiore ci sono tre link: “Curriculum”, “Stampe” e “Altro”. I manuali di istruzione sono in “Altro”.

Buona lettura!

Ah, dimenticavo: credo che la dirigenza stia mettendo a punto le ultime cosette, meglio aspettare il “via libera” ufficiale per iniziare le operazioni!

 

Annunci